Etica green

Come racconta il suo stesso nome, sin dalla nascita dell’idea imprenditoriale, Plastimark® ha immaginato e voluto la plastica come essenza della propria offerta, frutto di una ponderata valutazione sotto molteplici aspetti, non solo di carattere economico, tecnologico ed estetico, ma anche etico. La plastica infatti rappresenta uno dei pilastri dell’attuale civiltà, basti pensare ai suoi innumerevoli campi di applicazione, da quello medico ai trasporti, dal tessile al domestico.

Ciò che fa la differenza rispetto ad alcune recenti obiezioni non è il materiale in sé, bensì l’uso consapevole e responsabile che se ne fa, regola che dovrebbe valere per qualunque risorsa del pianeta.

Con questa visione, Plastimark® ha fissato la propria condotta etica:

  • sull’esclusivo utilizzo di materiali riciclabili al 100%
  • offrendo ai propri clienti la possibilità di rendere il prodotto al termine della sua vita produttiva per immetterlo nel circuito di produzione di nuovi oggetti, prolungando così la vita economica della materia prima e riducendo il complessivo impatto ambientale
  • alimentando la propria fabbrica esclusivamente con energia elettrica autonomamente prodotta da combustibili non fossili.

Materiali

Sotto la generica definizione di plastica, si cela in effetti un potenziale di soluzioni tecnologiche e funzionali praticamente illimitato. Ogni referenza della gamma Plastimark® è prodotta con una mescola di materie prime che ne fanno un concentrato di estetica, resistenza meccanica, inalterabilità agli agenti atmosferici e longevità.

Ciascun compound racchiude sofisticate qualità della natura più disparata, legate a specifiche proprietà biochimiche o a valenze etiche e naturali, sempre messe a punto grazie a consolidate collaborazioni con le più grandi aziende mondiali del settore chimico.

Ecco allora aggiungere alla plastica: stabilizzanti anti-UV, fibra di vetro, coloranti, specifici additivi che abbattono la carica batterica di superficie, fibra di legno (rigorosamente da foreste certificate FSC®) e altro ancora. L’ultimo passaggio è rappresentato dalla possibilità di ottenere prodotti (cestini, carrelli e pallet) in materiale plastico riciclato caratterizzati per il colore nero.